BIBBIA MARTINI

BIBBIA MARTINI

ANTONIO MARTINI

L'ANTICO ED IL NUOVO TESTAMENTO. SACRA BIBBIA SECONDO LA VOLGATA TRADOTTA IN LINGUA ITALIANA E CON ANNOTAZIONI DICHIARATA ..... EDIZIONE ILLUSTRATA CON CENTO MAGNIFICHE TAVOLE. Milano, Pagnoni, s.d. (1862 ?) ; Cm.29x21 circa; pp.891+855(+14 tavv. geografiche)+1070+1029; legatura d'epoca in mezza pelle, con dorso in pelle rossa e scritte impresse e dorate.

Interessante edizione antica e d'epoca, imponente opera in quattro grossi volumi distinti, ognuno in bella legatura d'epoca con dorso in pelle rossa impreziosito da scritte e fregi dorati, ogni volume dotato di una magnifica antiporta in litografia policroma, molto suggestiva, e molto espressive e di grande pregio artistico anche le numerosissime tavole illustrative,  con ben oltre le 100 incisioni dichiarate al frontespizio: in realtà  l'opera contiene complessivamente -nei quattro grossi volumi - 5 antiporte-frontespizi litografati a colori, 1 tavola con il ritratto dell'autore (Martini), e circa 53+14+24+56 = 147 circa (tavole f.t. incise in acciaio), a cui devono aggiungersi anche le 14 tavole geografiche (mappe geografiche con contorni colorati, inerenti la cartografia della Terra Santa o della Palestina, o del Paradiso Terrestre, Terra Santa all'epoca delle Crociate, ecc.); tutte tavole inserite fuori testo, eseguite da valenti artisti incisori dell'800 : incisioni a cura sopratutto di Santamaria, Guzzi, Clerici, Gandini, Buccinelli, e Sivalli (di Parma), tutte vere e proprie opere d'arte! incisioni tratte da dipinti di artisti del passato, tra cui Raffaello, Guercino, Sueur, Rubens, Andran, Correggio, Barbieri, Carracci, Zucchi, Mola, Court, Copley, Gros, Bol, Mignard,... (tavole meritevoli anche o eventualmente di essere singolarmente e distintamente inserite sotto passpartout ed incorniciate!); e molto belle anche le antiporte a colori, presenti una per ogni volume, allegoriche e di gran pregio, ognuna differente dall'altra, al primo volume oltre all'antiporta vi e' anche un frontespizio litografato a colori (ossia il volume porta due frontespizi, uno litografico a colori e l'altro normale a stampa in nero, mentre gli altri tre restanti volumi hanno il frontespizio in nero e le antiporte litografate a colori), il tutto edito a cura del noto editore-tipografo milanese Pagnoni (le litografie a colori sono della stamperia Bertotti di Milano); magnifiche non solo le antiporte a colori, simboliche e allegoriche, ma anche tutte le altre tavole ad incisione, ricche di scene e personaggi, ognuna inerente un episodio biblico o relativo alla vita di Gesù; impossibile ovviamente poter sintetizzare il contenuto dell'opera, che comunque si snoda nelle varie e usuali fasi bibliche, dalla Genesi all'Esodo, con Levitico, Deuteronomo, Libri di Ruth, dei Re, Paralipomeni, Esdra, Tobia, Giuditta, Maccabei, Giobbe, Salmi, Libro dei Proverbi, Libro dell'Ecclesiaste, della sapienza, Atti degli Apostoli, Lettere di S. paolo, di S. Giovanni, di Giuda, Apocalisse di S. Giovanni. Opera di gran pregio artistico, storico-documentario, devozionale, bibliografico.  Buona conservazione generale, segni e difetti d'uso e d'epoca, usuali diffuse fioriture, ma esemplare di famiglia, probabilmente mai sfogliato; (le immagini allegate raffigurano alcuni particolari dell'intera opera, eventuali ulteriori informazioni a richiesta). Avvertenza: il conteggio delle tavole f.t. così come sù dichiarato e personalmente verificato -ossia 147 tavole per le sole incisioni in bianconero - potrebbe differire di poco da quello effettivo,  per un eventuale errore di conteggio delle tavole, pero' l' eventuale sfasamento e' comunque molto relativo e ininfluente rispetto alla mole totale delle incisioni che comunque e' superiore di circa il 50 % rispetto a quelle dichiarate dall'editore nei frontespizi dell'opera: pertanto l'opera e' offerta così com'e', senza alcuna garanzia circa l'eventuale integrità  o consistenza delle tavole, tavole che spesso erano messe dai rilegatori anche in quantità  differenti nei volumi di edizioni coeve o simili; da considerare ancora: che dal confronto della presente edizione con quella repertoriata, pur non essendo stato possibile un confronto diretto, comunque quella repertoriata appare chiaramente con un numero di tavole inferiore rispetto a questa (infatti vengono citate complessivamente circa 149 tavole, rispetto alle qui presenti circa 161, numero a cui devono anche aggiungersi le litografie dei frontespi-antiporte e il ritratto dell'autore)

Fai un'offerta